home

ARCHIVIO
2017 - 2016 - 2015 - 2014 - 2013 - 2012 - 2011 - 2010 - 20092008 - 2007  - 2006 - 2005 - 2004 2003
 
Se non si visualizza correttamente questa e-mail cliccare qui
La Cina è di Xi, elezioni in Giappone, Repubblica Ceca e Venezuela
20 ottobre 2017

Fra agenda delle riforme, aperture al mercato e cambi nel Comitato centrale, il messaggio che arriva dal XIX congresso del Partito comunista cinese è il saldo controllo che il presidente Xi Jinping ha sul Paese. Simile a quello che Shinzō Abe spera di confermare domenica nelle urne giapponesi, mentre in Europa - dopo la svolta a destra dell'Austria - la stagione elettorale che preoccupa Bruxelles fa tappa in Repubblica Ceca. Capitolo a parte per il Venezuela, Paese in ginocchio che non riesce a superare il chávismo.

AffarInternazionali, entrato nel dodicesimo anno di attività, aggiunge un nuovo tassello al suo sito: i blog. Date un'occhiata ai primi due - Segnali di Fumo e Ceralacca - e non perdete i nostri aggiornamenti quotidiani su Facebook e Twitter.

 
ARTICOLI
IL CONGRESSO DEL PCC A PECHINO
Cina: Xi Jinping si tiene stretto il suo Sogno
 

di Lorenzo MarianiGiulia Giannasi

Dal 18 al 24 ottobre Pechino ospiterà il diciannovesimo Congresso nazionale del Partito comunista cinese, evento di massima rilevanza nella vita politica del Paese. A piazza Tiananmen, nella Grande sala del popolo, si riuniranno i 2280 delegati del partito che...

ELEZIONI ANTICIPATE
Giappone: Abe e Ldp verso la vittoria, avversari in disarmo
 

di Fabrizio Bozzato

Lo scorso 25 settembre il premier giapponese Shinzō Abe ha convocato, con anticipo di un anno, le elezioni per la Camera dei Rappresentanti – la Camera bassa del Parlamento nipponico – con l’intento di capitalizzare alle urne la rinnovata popolarità...

ELEZIONI LEGISLATIVE
Repubblica Ceca: il magnate populista Babiš pensa da premier
 

di Massimo Congiu

Venerdì 20 e sabato 21 ottobre la Repubblica Ceca va alle urne per rinnovare la Camera dei deputati. Il governo uscente è guidato dal socialdemocratico Bohuslav Sobotka, dal 2011 a capo del Čssd e dal 2014 primo ministro. L’esecutivo da...

ELEZIONI REGIONALI
Venezuela: nelle urne, la crisi umanitaria non ferma Maduro
 

di Carlo Cauti

Il risultato delle elezioni regionali di domenica 15 ottobre in Venezuela, secondo quanto riportato dai dati ufficiali, può essere ben spiegato con una frase tranchant pronunciata dall’ex presidente della Costa Rica, Laura Chinchilla: “Le dittature non perdono”.

INCUDINE E MARTELLO
Iran: alla prova curda tra Stati Uniti e Arabia Saudita
 

di Emanuele Bobbio

Il referendum curdo del 25 settembre ha portato grande scompiglio in una Regione che da anni vive una costante instabilità. Le potenze mediorientali sono state spiazzate da questo evento e quella che più di tutte ha visto i suoi piani...

IN EVIDENZA
 
SEGNALAZIONE
Stati Uniti d’Europa. Una sfida Radicale. 28-29 ottobre a Roma
 

L’Unione europea e l’Italia sono al centro della convention – sabato 28 e domenica 29 ottobre a Roma – organizzata da Radicali italiani con la partecipazione di Emma Bonino. Una due giorni dedicata da un lato all’integrazione europea, dall’altro alle riforme indispensabili all’Italia per riconquistare il suo ruolo nell’Unione.

© 2017 AffarInternazionali - www.affarinternazionali.it

 

 

[ ... ]

 

 

[ ... ]

 

 

 


 

CENTRO STUDI SUL FEDERALISMO
 
Segnaliamo i prossimi eventi in programma:

 

Come riformare e governare l'Unione europea 
Università di Trento 
Dipartimento di Sociologia e Ricerca Sociale - 
Aula Kessler 
Via Verdi, 26 - Trento


Venerdì 20 ottobre 2017, ore 11.00 - 13.00

 



Ciclo di seminari: "Unione europea: tempo di riforme"

Università degli Studi di Milano 
Facoltà di Scienze Politiche, Economiche e Sociali 
Via Conservatorio, 7 - Milano

Primo incontro Lunedì 23 ottobre 2017, ore 16.30 - 18.30

 
 

Presentazione del volume "L'Europa oltre l'Europa" 
Biblioteca Norberto Bobbio - Sezione Europea Gianni Merlini 
Lungo Dora Siena, 100 - Torino

 
Giovedì 26 ottobre 2017, ore 17.00

 
 

pubblicati da Federalismi.it 
(cui vanno i ringraziamenti del Centro Studi sul Federalismo)

 



 
 
Se non si visualizza correttamente questa e-mail cliccare qui
Austria, Catalogna, Trump/Iran, Rohingya
17 ottobre 2017

Vienna va verso un governo di ultradestra, guidato dal Wunderwuzzi Sebastian Kurz e con l'Fpö come partner di minoranza: una coalizione che si preannuncia già ostica per l'Ue. Nebbia fitta, invece, sul voto catalano: indipendenza 'congelata', Barcellona chiama Madrid al dialogo. E mentre Trump 'distrae' l'opinione pubblica interna sparando sull'accordo con l'Iran sul nucleare, sono più di mezzo milione i Rohingya in fuga dal Myanmar: una vera e propria crisi umanitaria.

AffarInternazionali, entrato nel dodicesimo anno di attività, si rifà il look. Date un'occhiata al nostro nuovo sito Internet e non perdete gli aggiornamenti su Facebook e Twitter.

ARTICOLI
ELEZIONI LEGISLATIVE
Austria: Kurz, più Renzi che Orbán
 

di Francesco Bascone

La vittoria del popolare Sebastian Kurz nelle urne anticipate d’Austria era largamente scontata. Altrettanto prevedibile il testa a testa fra i socialisti dell’Spö e la destra populista dell’Fpö: il partito del cancelliere uscente Christian Kern, in difficoltà per lo scandalo Silberstein...

INCERTEZZE GIURIDICHE
Catalogna: secessione senza autodeterminazone
 

di Natalino Ronzitti

La Catalogna ha effettivamente dichiarato l’indipendenza? Questa è la domanda, in forma di ultimatum, rivolta da Madrid al presidente catalano Puidgemont. Si prescinda per il momento dal contenuto della risposta, preferendo invece approfondire i termini della questione.

CINQUE DOMANDE
Iran: le mosse di Trump e il futuro dell’accordo nucleare
 

di Riccardo Alcaro

Il presidente americano Donald Trump si è rifiutato di certificare che l’Iran stia rispettando l’accordo nucleare negoziato da Barack Obama nel 2015. La mossa di Trump ha innescato un processo che potrebbe portare al collasso dell’accordo e al riaprirsi di...

POLITICA ESTERA ITALIANA
Sicurezza migratoria e marittima: due obiettivi futuri
 

di Fabio CaffioPaolo Quercia

La fase di profondi cambiamenti e sostanziale destrutturazione del sistema internazionale e dei suoi delicati equilibri di sicurezza attualmente in corso sta producendo grandi cambiamenti strategici nella postura internazionale degli Stati. Numerosi sono i temi e i dossier che hanno...

ELEZIONI E OPPORTUNITÀ
Ue: da un voto all'altro, il supplizio del pendolo in Europa
 

di Riccardo Perissich

E la luce fu. Dopo un annus horribilis che ci aveva dato Brexit, Trump e una serie ininterrotta di successi populisti nelle urne e nei sondaggi, le elezioni olandesi ma soprattutto francesi avevano dato un segnale chiaro che la marea...

CRISI UMANITARIA
Esodo dei Rohingya: il racconto della Croce Rossa italiana
 

di Francesca VoceDaniela Giordano

Dal 27 agosto ad oggi, più di mezzo milione di Rohingya è riuscito ad attraversare lo stretto braccio di mare che separa lo Stato birmano del Rakhine dalle coste bengalesi. Le persecuzioni e i maltrattamenti a cui questa popolazione di...

IN EVIDENZA
 
SEGNALAZIONE
L'Istituto Luigi Sturzo ricorda Luciana Frassati Gawronska
 

Sono passati vent’anni dalla scomparsa di Luciana Frassati Gawronska, scrittrice e poetessa italiana, ma soprattutto testimone, nei suoi 105 anni di vita, dei più grandi eventi del Novecento. Nell’anniversario della sua morte –  giovedì 19 ottobre – l’Istituto Luigi Sturzo organizza un seminario di...

© 2017 AffarInternazionali - www.affarinternazionali.it

 



 
     
 
 

+ 39 (06) 69950212 @PE_Italiawww.europarl.it

 

 

 

 

 

 

Agenda

Settimana dal 16 al 20 ottobre 2017

 

Riunioni delle commissioni, Bruxelles

 

Lavoratori distaccati. La commissione Occupazione e affari sociali del PE voterà nuove regole per quanti si rechino temporaneamente per ragioni di lavoro in uno Stato membro diverso dal proprio. I deputati vogliono proteggere al meglio i lavoratori distaccati e stabilire condizioni di concorrenza paritarie per le imprese. I punti essenziali della proposta sono: a parità di lavoro parità di stipendio per lo stesso lavoratore e l’applicazione, dopo due anni, dell’insieme delle regole di diritto del lavoro del Paese d’accoglienza. (Lunedì)

 

Regolamento di Dublino: regole sulla gestione dei richiedenti Asilo. I deputati della commissione Libertà civili voteranno una profonda revisione del regolamento di Dublino, che determina quale Stato membro è responsabile del trattamento di una domanda d’asilo. L’obiettivo della revisione è di correggere le debolezze delle attuali regole in materia d’asilo e di condividere la responsabilità in modo più equo tra gli Stati membri. Tutti i richiedenti asilo dovrebbero essere registrati al loro arrivo in UE. Le persone che necessitano di una protezione potrebbero ottenerla più velocemente mentre dovrebbe essere più veloce il processo di rimpatrio di quanti non ne avessero diritto. (Giovedì)

 

Difesa della Privacy. La commissione LIBE voterà anche un aggiornamento delle regole UE per la protezione della privacy sui nuovi mezzi di comunicazione come WhatsApp, Facebook Messenger e Skype. Tra gli argomenti ci sono l’uso dei cookies, il marketing diretto non richiesto, ad esempio via SMS, e la crittografia “end-to-end” nella comunicazione digitale.(Giovedì)

 

Commissione d’inchiesta “Panama Papers”. La commissione speciale che investiga sulle rivelazioni dei “Panama Papers”, sul riciclaggio di denaro, elusione fiscale ed evasione fiscale, presenterà al voto le sue conclusioni e raccomandazioni nel rapporto finale (Mercoledì).

 

Audizione pubblica sulla salute delle donne: La commissione Diritti della donna e parità di genere organizza lunedì pomeriggio un'audizione per esaminare la situazione attuale della prevenzione, controllo, diagnosi e trattamento delle forme tumorali femminili e valutare le strategie dell'UE in materia di salute e di lotta contro il cancro. (Lunedì)

 

Preparazione della Plenaria. I gruppi politici discuteranno la loro posizione sul futuro delle finanze UE, la politica del salario minimo e la protezione degli informatori che agiscono nell’interesse pubblico. Prepareranno i voti sulla certificazione dei fertilizzanti, la protezione dei lavoratori esposti a sostanze cancerogene o mutagene e sul traffico illecito di droga. Inoltre i deputati definiranno la loro posizione sul piano di lavoro della Commissione europea, il budget dell’Unione per il 2018 e il mandato della Commissione per iniziare i negoziati commerciali con Australia e Nuova Zelanda.

 

Agenda del Presidente.

Martedì il Presidente del Parlamento europeo, Antonio Tajani, incontrerà Jigme Zangpo, Presidente dell’Assemblea nazionale del Bhutan.

Mercoledì incontrerà il Ministro degli Affari esteri algerino Abdelkader Messahel.

Giovedì interverrà al Consiglio europeo (Bruxelles, 19 e 20 ottobre 2017) e parteciperà alla successiva conferenza stampa.

Venerdì il Presidente Tajani sarà in Spagna per partecipare alla cerimonia delPremio Princesa de Asturias 2017 de la Concordia para la Unión Europea.

 

 
 

Link

 

Programmazione giornaliera

 

Programmazione per evento

 

 

 

 

 

 

 
 

 

 

Maurizio MOLINARI

Servizio stampa del Parlamento europeo

  maurizio.molinari@europarl.europa.eu

  (+39) 3395300819

  (+39) 06 69950212 (ROMA)

  (+33) 3 881 73937 (STR)

 


 

 


 
 
 
 
 

Ottobre 2017

 
Home Tutte le notizie Contatti
 
 
 
 

E' uscito il terzo numero di dodo!!!

 
Rivista trimestrale di politiche internazionali ed europee per la gioventù
 
 

Canale Eurodesk su Telegram

 
Ogni giorno una opportunità direttamente sul tuo smarthphone
 
 

NOTIZIE

 
img-10

PENSARE & PROGETTARE
L'IMPATTO LOCALE DELLE POLITICHE EUROPEE PER LA GIOVENTU'

Cagliari, 25 Ottobre 2017, Seminario sullo stato dell'arte dell'implementazione, a livello nazionale/regionale/locale, della strategia UE per i giovani .....
 
LEGGI
img-10

UNO SGUARDO SULL'ISTRUZIONE 2017 - INDICATORI OCSE

La pubblicazione (Education at a Glance: OECD Indicators) rappresenta un'importante fonte di informazioni sullo stato dell'istruzione nel mondo. ....
 
LEGGI
img-10

DI LA TUA NELLA DICHIARAZIONE GENERAZIONE ERASMUS+

La Dichiarazione Generazione Erasmus+ è un insieme di proposte che riflettono la visione della Generazione Erasmus+ sul futuro del programma oltre il 2020. Le proposte verranno presentate ai decisori UE il 30 novembre a Bruxelles ....
 
LEGGI
 
 

SEGNALAZIONI

 

ERASMUSX10

Sito web dell'Erasmusx10, campagna lanciata da Eurodesk in collaborazione con il Forum Europeo della Gioventù ..
 
LEGGI

RAPPORTOSULLA STRATEGIA UE PER I GIOVANI

La rete Eurodesk e il Forum Europeo dei Giovani ha organizzato un seminario sul ruolo dell'informazione .
 
LEGGI

MOBILISE-SME

Il progetto MobiliseSME intende testare la fattibilità di un piano di mobilità per gli impiegati delle PMI nell'UE, così come è permesso ....
 
LEGGI
 
 
 
 

APPUNTAMENTI

 

20.OTTOBRE

TRAINING DAY Erasmus+ VET
Si svolgerà a VENEZIA il prossimo TD su Erasmus+ Asse Istruzione e Formazione Professionale...
 
LEGGI

20.OTTOBRE

TRAINING DAY Erasmus+ Gioventù
In cooperazione con l'Agenzia Nazionale per i Giovani si terrà a Bergamo il prossimo.....
 
LEGGI

13.NOVEMBRE

Il forum, che si svolgerà a Lubiana, riunirà numerosi stakeholder del settore della gioventù per approfondire le politiche...
 
LEGGI

27.NOVEMBRE

Conferenza sull'Animazione giovanile DigitaleLa conferenza riunisce 100/120 operatori giovanili e stakeholder del settore da tutta.
 
LEGGI
 
 
 
 
Eventi della rete Eurodesk
Formazione Erasmus+
Rete Nazionale Italiana Eurodesk
 
 
 
 
La nuova iniziatiiva europea per il volontariato e l'accesso al mercato del lavoro rivolta ai giovani tra i 18 e i 30 anni...
 
LEGGI
Le opportunità di volontariato previste dal programma Erasmus+ dal 2018 solo nei paesi extraUE...
 
LEGGI
Your First Eures Job 5.0
Un progetto che aiuta i giovani che desiderano svolgere un'esperienza lavorativa all'estero e assiste i datori di lavoro...
 
LEGGI
 
 
 
 
Formazione Erasmus+ portale europeo dei giovani Formazione Erasmus+
 
 
 
 
 
Eurodesk è la struttura del programma comunitario Erasmus+ dedicata all'informazione, alla promozione e all'orientamento sui programmi in favore dei giovani promossi dall'Unione europea e dal Consiglio d'Europa. 

Punto Nazionale di Coordinamento in Italia: http://www.eurodesk.it 
 

email: informazioni@eurodesk.it
Telefono: 0706848179

 

 

[ ... ]

 

 

[ ... ]

 

 

[ ... ]

 


 
Thumbnail The Expresso

A bit of news for your morning coffee

Gif Lara

Waiting for a politics is like waiting for Godot
Lara Lise Bullens (Editor for Cafébabel EN)

I walked into the office this morning and my Spanish colleague Alvaro announced that Catalonia was ‘officially’ independent for a grand total of 44 seconds. Catalan President Carles Puigdemont told the regional parliament that, although the people have showed they want to break free, he wants to “de-escalate” the tension and start a discussion. The talks should take place in “the coming weeks”. Until a few days ago, the Netherlands had been living without a government for a record of 208 days. That’s seven months since we voted. Seven months. First Schippers was appointed informateur, negotiating a 4-party coalition that didn’t end up working. She tried again, and then she quit. Then Willink came in as informateur. Then the Green-Left party left the talks. Then Willink quit. You’d think that this would keep us on our toes, but it did the exact opposite for me. If I can sum up the negotiations in one word, it would be ‘anti-climactic’. What I’m left with is a sense of absurdity in politics. Nobody said it better than the Irish playwright Samuel Beckett: “All of old. Nothing else ever. Ever tried. Ever failed. No matter. Try again. Fail again. Fail better.”

Thumbnail News from home

What’s new in our network

Thumbnail Des Lois et des Hommes

Last night, Cafébabel had the pleasure of organising its first ever cinema debate on the documentary Des Lois et des Hommes in Paris. We want to thank everyone who took part in this event! If you couldn’t be there, no worries. We sat down with the director of the documentary, Loïc Jourdain, and interviewed him Cafébabel style :

 

Thumbnail What you missed

0ur favourite internet hype

 

Thumbnail Arvida Byström

 

 

Copyright © 2017 Cafébabel, All rights reserved.

Cafébabel

226 rue Saint-Denis

Paris 75002

France

 

 
Se non si visualizza correttamente questa e-mail cliccare qui
Elezioni Austria, Energia Ue, Trump
13 ottobre 2017

Mentre è atteso per oggi l'annuncio di Trump sul passo indietro degli Usa rispetto all'accordo sul nucleare iraniano, l'Ue prova a delineare una strategia d'azione comune nel settore delle batterie elettriche, un passo nella direzione della decarbonizzazione e della promozione di forme di energia sostenibile. L'Italia, però, guarda dalle retrovie, mentre un elettore su tre pensa all'uscita dall'Ue. E le elezioni di domenica in Austria potrebbero complicare lo stato dell'Unione.

AffarInternazionali, entrato nel dodicesimo anno di attività, si rifà il look. Date un'occhiata al nostro nuovo sito Internet e non perdete gli aggiornamenti su Facebook e Twitter.

ARTICOLI
TRANSIZIONE LOW-CARBON
Energia: l’Europa prova a caricare le batterie, l'Italia arranca
 

di Nicolò Sartori

L’Europa deve ‘ricaricare le pile’ – non solo figurativamente – e rincorrere la concorrenza. Il che suona strano – quando si parla di politiche energetiche e climatiche – dato che il Vecchio Continente è senza dubbio il leader globale della...

IL PRESIDENTE E I MEDIA
Usa: Trump, quando anche le riviste di moda fanno politica
 

di Raffaella Celentano

Il ‘fenomeno Trump‘ ha coinvolto nei confini del mondo politico settori della società e dell’informazione che, di solito, ne restano fuori (o se ne tengono fuori). E, nel contempo, ha fatto da cartina di tornasole alla tendenza dei giornali femminili...

PETROLIO, EXPO, CALCIO
Golfo: dove porta la corrente dello sport, degli affari, delle armi
 

di Diego Bolchini

Nella prefazione al testo Desert Kingdoms to Global Powers (2016, Yale University Press), il professor Rory Miller del King’s College di Londra ricordava la sua origine irlandese e la curiosità innata circa il ruolo e l’impatto di Stati dimensionalmente piccoli...

MIGRANTI E CALCOLI POLITICI
Ue/Africa: aiuti allo sviluppo merce di scambio politico
 

di Cristin CappellettiAlessandro Miglioli

Nel suo ultimo discorso sullo stato dell’Unione, il rendiconto annuale che ogni settembre il presidente della Commissione europea fa di fronte al Parlamento di Strasburgo riunito in seduta plenaria, Jean-Claude Juncker ha affermato che è stata l’Italia, grazie al suo...

ELEZIONI LEGISLATIVE
Austria: l’inarrestabile ascesa dell'enfant prodige Sebastian Kurz
 

di Francesco Bascone

Appena un anno fa i tre round delle elezioni presidenziali in Austria avevano generato suspense in Europa, viste le concrete possibilità di successo del candidato dell’estrema destra dell’Fpö Norbert Hofer (poi battuto dal verde indipendente Alexander van der Bellen). Non...

SONDAGGIO IAI-LAPS SULLA POLITICA ESTERA
Le paure che cambiano gli italiani: una su tutte, l’immigrazione
 

di Isabella Ciotti

Il fine giustifica i mezzi, quando in ballo ci sono sicurezza e stabilità nazionali. Così almeno sembra pensarla una buona fetta di italiani, per i quali  la paura di un’ immigrazione incontrollata è un valido motivo per una politica incentrata...

© 2017 AffarInternazionali - www.affarinternazionali.it

 

 

[ ... ]

 

 

 

 La crisi del diritto e della giustizia internazionale.

Il caso Palestina

Ne parlano

 

Richard Falk, relatore speciale delle Nazioni Unite sui diritti umani nei territori palestinesi

Daniele Archibugi, direttore ricerche CNR, docente University of London


Luigi Ferrajoli,
filosofo del diritto, Università Roma 3

 

Introduce e coordina Franco Ippolito

 

 

Roma, giovedì 12 ottobre, ore 17.30

Sala conferenze Fondazione Basso

  

Fondazione Lelio e Lisli Basso – Onlus

Via della Dogana Vecchia, 5 – Roma

Tel. 06 6879953 – basso@fondazionebasso.it www.fondazionebasso.it

 

 

 

 


 
     
 
 

+ 39 (06) 69950212 @PE_Italiawww.europarl.it

 

 

 

 

 

 

Comunicato stampa 10 ottobre 2017

 

I finalisti del premio Sacharov 2017: Aura Lolita Chavez Ixcaquic, l’opposizione democratica in Venezuela e Dawit Isaak

 

Ecco chi sono i finalisti dell’edizione 2017 del premio Sacharov per la libertà di pensiero. Il vincitore sarà annunciato il 26 ottobre dalla Conferenza dei Presidenti.

 

Aura Lolita Chavez Ixcaquic, l’opposizione democratica in Venezuela e il giornalista svedese-eritreo Dawit Isaak sono i finalisti dell’edizione di quest’anno del premio Sacharov, a seguito della votazione delle commissioni Affari Esteri e Sviluppo il 10 ottobre.

 

I finalisti del premio Sacharov per la libertà di pensiero 2017 sono:

 

  • Aura Lolita Chavez Ixcaquic, un’attivista per i diritti umani in Guatemala. Fa parte del Consiglio delle popolazioni Ki’che (CPK), un’organizzazione che si batte per la salvaguardia delle risorse naturali e dei diritti umani contro l’espansione delle industrie minerarie, del legno, idroelettriche e agricole nel territorio. Lei e la sua associazione sono state oggetto di minacce.
  • L’opposizione democratica in Venezuela: l’Assemblea nazionale (Julio Borges) e tutti i prigionieri politici nella lista del Foro Penal Venezolano, rappresentati da Leopoldo López, Antonio Ledezma, Daniel Ceballos, Yon Goicoechea, Lorent Saleh, Alfredo Ramos e Andrea González. La situazione in Venezuela è andata seriamente peggiorando sia per la democrazia che per i diritti umani e l’economia, in un clima di crescente instabilità politica e sociale. I prigionieri politici e l’opposizione democratica venezuelani erano già stati inseriti nella rosa dei finalisti nel 2015.
  • Dawit Isaak, giornalista, drammaturgo e scrittore svedese-eritreo: nel 2001 è stato arrestato dalle autorità eritree durante una repressione politica e si trova in carcere da allora. Non è mai più stato visto dal 2005. Dawit Isaak era già stato finalista del premio Sacharov nel 2009.
  •  

Anche Asia BibiSelahattin Demirtas e Figen Yuksekdag e Pierre Claver Mbonimpa erano tra i candidati al premio di quest’anno. Maggiori informazioni su tutti i candidati qui.

 

Prossime tappe

Il 26 ottobre la Conferenza dei Presidenti, formata dal Presidente del Parlamento europeo e dai leader dei gruppi politici, selezionerà il vincitore tra i tre finalisti. Il premio, che consiste in un attestato e in un premio in denaro di 50 000 euro, sarà consegnato durante una cerimonia di premiazione al Parlamento europeo a Strasburgo il prossimo 13 dicembre.

 

Il premio Sacharov

Il premio Sacharov per la libertà di pensiero, intitolato allo scienziato sovietico e dissidente politico Andrej Sacharov, viene assegnato ogni anno dal Parlamento Europeo. Il premio è stato istituito nel 1988 per onorare persone e associazioni che si sono distinte nella difesa dei diritti umani e delle libertà fondamentali. L’anno scorso il premio è stato assegnato a Nadia Murad e Lamiya Aji Bashar.

 

 
 

Per ulteriori informazioni

 

Il sito del premio Sacharov 

 

I candidati al premio Sacharov 2017

 

I vincitori delle passate edizioni 

 

Materiali audiovisivi 

 

 

 

 

 

 

 

 
 

 

 

Maurizio MOLINARI

Servizio stampa del Parlamento europeo

  maurizio.molinari@europarl.europa.eu

  (+39) 3395300819

  (+39) 06 69950212 (ROMA)

  (+33) 3 881 73937 (STR)

 

 
Se non si visualizza correttamente questa e-mail cliccare qui
Italiani e politica estera, Nobel per la pace, Siria-Iraq
10 ottobre 2017

L'Italia che corre verso l'appuntamento elettorale della prossima primavera appare impaurita e più "severa" su temi come immigrazione, Europa, terrorismo, ma anche più disponibile all'impegno militare all'estero. È la fotografia che scaturisce da un'indagine condotta dallo IAI e dal Laps dell'Università di Siena, presentata ieri a Torino e oggi a Roma. Ad Oslo, l'assegnazione del Nobel per la Pace all'Ican apre una finestra sulle speranze del disarmo nucleare.

AffarInternazionali, entrato nel dodicesimo anno di attività, si rifà il look. Date un'occhiata al nostro nuovo sito Internet e non perdete gli aggiornamenti su Facebook e Twitter.

ARTICOLI
SONDAGGIO IAI-LAPS SULLA POLITICA ESTERA
Le paure che cambiano gli italiani: una su tutte, l’immigrazione
 

di Isabella Ciotti

Il fine giustifica i mezzi, quando in ballo ci sono sicurezza e stabilità nazionali. Così almeno sembra pensarla una buona fetta di italiani, per i quali  la paura di un’ immigrazione incontrollata è un valido motivo per una politica incentrata...

DISARMO NUCLEARE
Nobel Pace: i giovani dell'Ican, premio alla buona volontà
 

di Carlo Trezza

Ė andato a sorpresa alla International Campaign to Abolish Nuclear Weapons (Ican)  il premio Nobel per la pace di quest’anno. L’ Ican è una coalizione, con sede a Ginevra, di organizzazioni non governative appartenenti a circa cento Paesi impegnate a...

IMPASSE STRATEGICA
I dilemmi di Washington in Siria, tra russi, curdi, turchi
 

di Roberto Iannuzzi

Lontano dai riflettori della stampa occidentale, un preoccupante confronto fra Stati Uniti e Russia si sta consumando in Siria, nella provincia orientale di Deir ez-Zor tagliata in due dall’Eufrate, una delle ultime roccaforti del sedicente Stato islamico, l’Isis.

IL GIGANTE INDEBOLITO
Germania: la ricerca di un governo condiziona l'Ue e l'Italia
 

di Carlo Barbieri

“Il gigante indebolito”: con questo titolo in prima pagina il quotidiano economico tedesco Handelsblatt annunciava, lunedì scorso, 2 ottobre, il downgrading da parte di Fitch di Deutsche Bank a BBB+. L’uscita da una delle categorie del ranking A, che contraddistingue...

OCCIDENTE E ISLAM
Diritti umani e integrazione: principi inscindibili (e incerti)
 

di Mario Arpino

Se la concezione dei diritti umani, che per noi occidentali discende da principi universali inconfutabili, assoluti, inalienabili e non negoziabili, fosse davvero comunemente accettata, allora non avremmo problemi quando parliamo di integrazione. Purtroppo, però, non sembra proprio che questa universalità...

© 2017 AffarInternazionali - www.affarinternazionali.it

 


 
     
 
 


 

 

 

 

 

 

 

Comunicato stampa – 9 ottobre 2017

 

Agenda Settimana dal 9 al 15 ottobre 2017

Riunioni delle commissioni, Bruxelles

 

EU asylum system/resettlement of refugees. La Commissione Libertà civili voterà per regole trasparenti e sicure sul passaggio in UE di quanti abbiano bisogno di protezione internazionale. La proposta prevede regole comuni sull’ammissione e il trasferimento dei cittadini non UE richiedenti protezione in uno degli Stati membri, e mira a prevenire che migliaia di altre persone anneghino nel Mediterraneo. (Giovedì)

 

Tv on line e Radio. Una proposta di regolamento per facilitare la distribuzione nell'Unione europea UE di programmi radio e TV online sarà al voto in Commissione Giuridica. Il testo affronta le difficoltà legate al diritto d’autore e propone un’offerta allargata di TV e radio online da altri stati membri dell’UE.(Martedì)

 

Prestazioni energetiche degli edifici. Al voto in Commissione Industria un progetto di legislazione secondo il quale nell’UE gli edifici – che assorbono il 40% dell’energia prodotta in Europa - dovranno essere ad alta efficienza energetica e senza carbone entro il 2050. (Mercoledì)

 

“Monsanto Papers” / Glifosato. Le commissioni Ambiente e Agricoltura terranno un’audizione pubblica per discutere di come vengono portate avanti le valutazioni dei rischi sul glifosato, alla luce delle inchieste stampa secondo cui i dipendenti della Monsanto avrebbero cercato di influenzare tali procedure. Il glifosato è l’erbicida più comunemente utilizzato nell’UE, ma sono stati sollevati alcuni timori sui possibili effetti cancerogeni. (Mercoledì)

 

“Doppia qualità” del nostro cibo. La commissione Mercato interno dibatterà, in presenza della Commissione europea, su come migliorare le regole comunitarie relative agli alimenti e ai consumatori, per evitare che in alcune parti d’Europa siano venduti prodotti alimentari di qualità inferiore.

La questione riguarda gli alimenti il cui marchio e l'imballaggio sono identici nei diversi paesi UE, ma la cui composizione è diversa. (Mercoledì)

 

Premio Sakharov – lista finalisti. Le Commissioni Affari esteri, Sviluppo e Diritti umani, voteranno martedì una lista di tre finalisti tra i quali scegliere il vincitore del Premio Sakharov per la libertà di pensiero, le cui nomine per il 2017 sono: Asia Bibi (Pakistan), Aura Lolita Chavez Ixcaquic (Guatemala), Selahattin Demirtaş e Figen Yűksekdağ (Turchia), l’Opposizione Democratica in Venezuela, Dawit Isaak (Svezia-Eritrea) e Pierre Claver Mbonimpa (Burundi).

 

 

Premio del cittadino europeo.      

Cerimonia di consegna del Premio del Cittadino Europeo 2017 a 49 vincitori (singoli od organizzazioni) da 26 Stati membri dell’Unione. (Mercoledì)

Dal 2008 il Parlamento europeo premia ogni anno progetti e iniziative dei cittadini che facilitano la cooperazione o promuovono la comprensione reciproca tra i paesi.

I vincitori italiani sono stati premiati il 22 settembre 2017 durante la cerimonia nazionale svoltasi presso gli Archivi storici dell'Unione europea di Firenze.

 

Agenda del Presidente. Il Presidente del Parlamento europeo, Antonio Tajani, incontrerà mercoledì Viktoras Pranckietis, presidente del Parlamento (Seimas) lituano, e la Primo ministro serba Ana Brnabić; quest’ultimo incontro sarà seguito da una conferenza stampa.

Giovedì Tajani vedrà il Primo ministro del Mali, Abdoulaye Idrissa Maïga, e si unirà alla cerimonia per i 40 anni dall’istituzione della Corte dei Conti europea a Lussemburgo.

In preparazione del summit Africa-Unione europea ad Abidjan e della Conferenza ad Alto livello sull’Africa del 22 novembre 2017, il Presidente del PE si recherà in Marocco venerdì e sabato per incontrare Sua Maestà il Re Mohammed VI, il Primo ministro e i due presidenti delle Camere del Parlamento marocchino.

 

 

 

 

Festival del giornalismo culturale 

Diretta streaming durante la giornata di apertura del Festival
Cari amici, 
anche quest'anno, chi non riuscisse a partecipare alla giornata di apertura del Festival, che si terrà giovedì 12 ottobre alle ore 15.00, al Salone del Trono di Palazzo Ducale di Urbino potrà seguire l'evento in diretta streaming al seguente link:
 http://webtv.uniurb.it/live/

 

Festival del giornalismo culturale 

Urbino, 11 ottobre - OrAzione. Episodi dalla vita di San Bernardino da Siena

Cari amici, 
mercoledì 11 ottobre alle ore 20.45, presso la chiesa di San Bernardino (Mausoleo dei Duchi) di Urbino, si terrà l'Anteprima del Festival OrAzione. Episodi dalla vita di San Bernardino da Siena, la narrazione musicale per quintetto vocale, voce solista e chitarra.

Al seguente link potete scaricare il comunicato stampa:
http://www.festivalgiornalismoculturale.it/wp-content/uploads/2017/10/CS-11-10-Urbino_OrAzione.pdf

Siete tutti invitati a partecipare.

Un saluto cordiale,
segreteria organizzativa FGC


 

Festival del gironalismo culturale

SempreFestival - tutti gli eventi

 
Cari amici,
quest'anno il Festival sarà ancora più interessante: oltre ai tradizionali incontri in presenza potrete seguire gli eventi del SempreFestival per vivere e raccontare il nostro patrimonio culturale in tantissimi modi diversi, attraverso l'illustrazione, lo scribing, lo opere d'arte, i walkscape e le narrazioni dei più giovani.
 
DISEGNARE UN FESTIVAL
L'artista e attivista Gianluca Costantini sarà presente durante tutte le giornate per raccontare il Festival attraverso i suoi disegni. Una narrazione che parte dal visuale per rappresentare in immagine i momenti più importanti.
 
DIALOGO TRA ARTE CONTEMPORANEA E RINASCIMENTO
 
A seguito della tradizionale lectio magistralis e della presentazione dei dati della ricerca, previsti per giovedì 12 ottobre nel Salone del Trono diPalazzo Ducale di Urbino, sarà possibile visitare la Galleria Nazionale delle Marche con il Direttore Peter Aufreiter.
 
PREMIO NAZIONALE DELLE ARTI 2017
 
Nello stesso momento sarà inoltre possibile visitare le opere esposte in occasione del “Premio Nazionale delle Arti 2017”. Evento organizzato in collaborazione con l’Accademia di Belle Arti di Urbino.
 
ATTIVITÀ DI SCRIBING
Anche quest'anno gli studenti dell'ISIA di Urbino racconteranno alcuni momenti del Festival attraverso l'attività di scribing, una tecnica affascinante per comunicare concetti complessi, di cui proprio non riusciamo a fare a meno!
 
WALSCAPES
 
Vivere la città... con il naso all'insù! All'interno del Festival ci saranno due momenti dedicati ai walkscapes:
- giovedì 12 ottobre alle ore 21.00, Corso XI settembre n. 45, Pesaro
domenica 15 ottobre alle ore 15.00, Piazza XX settembre n.4, Fano.  
 
EVENTI DEDICATI AI RAGAZZI
Non potevano mancare momenti dedicati ai più giovani e organizzati in collaborazione con la Rete delle Scuole della Provincia di Pesaro e Urbino. In particolare:
Ri-conoscere l'arte: venerdì 13 ottobre, ore 21.00, Biblioteca San Giovanni, Pesaro.
I bambini e il racconto del patrimonio culturale, con l'introduzione dell'illustratrice Serena Riglietti: venerdì 13 ottobre, ore 10.00, Centro Arti Visive Pescheria, Pesaro.
Sfida all'ultima pagina: sabato 14 ottobre, ore 11.30, Teatro della Fortuna, Fano.
 

Trovate il programma di tutte le giornate al seguente link: http://www.festivalgiornalismoculturale.it/2017-programma/

Un saluto cordiale,
segreteria organizzativa FGC
 

 
Image

Rassegna stampa di Ossigeno
 

30 settembre - 6 ottobre 2017

Articoli sulla libertà di espressione, diritto all'informazione, fake news, diffamazione e intimidazioni ai giornalisti

Carta stampata

Gazzetta del Sud
Ragusa. Fnsi e Ordine sostengono i cronisti minacciati, 6 ottobre 2017, p.20

 
 

Il Giorno - Monza Brianza
S.T., Rispunta l'ombra dei Casalesi, 5 ottobre 2017, p.3

 
 

Corriere del Mezzogiorno
Titti Beneduce, Minacce a Saviano e Capacchione, processo nullo, 4 ottobre 2017, p.7

 
 

Il Fatto Quotidiano
Vincenzo Iurillo, Minacciò Saviano in aula ma il processo e è da rifare, 4 ottobre 2017, pp.1,6

 
 

La Notizia Giornale
Simona De Santis, Minacce in aula a Saviano, processo tutto da rifare, 4 ottobre 2017, p.9

 
 

Le Cronache del Salernitano
Minacce in aula a Saviano, nuovo processo per l’avvocato Santonastaso, 4 ottobre 2017, p.8

 
 

Il Mattino
Leandro Del Gaudio, Minacce in aula, azzerato processo al penalista, 4 ottobre 2017, p.9


 


 

Web

Articolo21
Cresce insofferenza verso giornaliste che fanno inchiesta (leggi)

 
 

Lettera43
Minacce ai giornalisti, la situazione italiana in numeri (leggi)

 
 

Riforma.it
Sotto scorta (leggi)

 
 

Il Distretto
Consiglio d’Europa chiederà novità sul furto al giornalista Borrometi (leggi)

 
 

Fnsi
Mafia: Fnsi, Assostampa e Odg Sicilia al fianco di Paolo Borrometi e dei giornalisti di LiveSicilia (leggi)

 
 

Il Tacco d’Italia
Hate speech e querele temerarie contro chi scrive di mafia (leggi)

 
 

La Repubblica-Genova
Tensione a Marassi, aggredito il giornalista Brenzini (leggi)

 
 

Odg
Presidente Modena insulta giornalista: la solidarietà dell’OdG (leggi)

 
 

L’Eco dello Jonio
Rossano, atto intimidatorio nei confronti di una giornalista (leggi)

 
 

VesuvioLive
Abete, minacce dai parcheggiatori alla Reggia di Caserta: “Ti gonfio, vattene scemo” (leggi)

 
 

BrindisiReport
La solita storia: un nostro collega minacciato impunemente (leggi)

 
 

Metropolisweb
Tessere, confetti e diffide. Caso in mano al garante (leggi)

 
 

Gazzetta della Val D’Agri
Presa di posizione di Ordine dei Giornalisti ed Associazione Stampa Basilicata su caso Bolognetti (leggi)

 
 

UmbriaOn
Giornalista ‘bandito’, umbriaOn è con lui (leggi)

 
 

liguria24.it
Assolto il giornalista querelato da Alice Salvatore per aver accostato esponenti del M5S al “clan Mafodda” di Taggia (leggi)

 
 

Infosannio
Rinviato a giudizio l’ex Direttore ed un giornalista del quotidiano “il Secolo XIX” per diffamazione aggravata nei confronti della Criminologa Bruzzone (leggi)

 
 

Abruzzoweb
Inchiesta appalti: D’Alfonso avvisa stampa e giudici: “Sto per diventare incivile” (leggi)

 
 

La Provincia crotonese
“Il Manifesto” e un suo giornalista condannati dal Tribunale di Crotone al pagamento di 15mila euro quale risarcimento per diffamazione (leggi)

 
 

Libero
Giornalisti: 10 mesi di reclusione per aver diffamato patron Ksm (leggi)

 
 

La Sicilia
Dottoressa violentata, la rabbia della Procura: «Basta fake news, accusa non è stata derubricata» (leggi)

 
 

Borderline24
Omicidio Noemi, il Comune di Specchia querela i giornalisti: “Lesa l’immagine del paese” (leggi)

 
 

RietiLife
Pirozzi chiude le porte ai giornalisti: “Per un mese non parlerò con la stampa” (leggi)

 
 

CinemagazineWeb
Riso aggredito: solidale il SNGCI (leggi)

 
 

Ansa
Giornalisti: Corte Strasburgo rafforza su protezione fonti (leggi)

 
 

Fnsi
Strasburgo, una nuova sentenza della Corte europea rafforza il diritto dei giornalisti a tutelare le fonti (leggi)

 
 

AntimafiaDuemila
Processo a parte per Pino Maniaci: no a giudizio con imputati di mafia (leggi)

 
 

Il Mattino
Minacce del clan a Saviano e Capacchione, processo nullo (leggi)

 
 

Agenzia Nova
Ict: like e diffamazione, ecco perché i social network non sono un gioco (leggi)

 
 

LeccoNotizie
Punita la diffamazione sui social, la prima legge in Germania (leggi)

 
 

La legge per tutti
Blog: necessaria la registrazione in tribunale? (leggi)

 
 

Investire oggi
Diffamazione a mezzo Facebook: anche se non si fanno nomi è reato (leggi)

 
 

PrimaOnline
No a cronache morbose, uso di termini fuorvianti e strumentalizzazioni. Varato dalla commissione pari opportunità della Fnsi il ‘Manifesto di Venezia’, per il rispetto e la parità di genere nell’informazione (leggi)

 
 

Nova 24 Ore
E’ violazione della privacy pubblicare dati personali su internet, oppure diffamazione? La risposta della Cassazione (leggi)

 
 

Fnsi
Agcom, presentato a Napoli l’Osservatorio Permanente sul giornalismo (leggi)

 
 

La Sicilia
La Cassazione: «Accusare di “inciucio” non è diffamatorio» (leggi)

 
 

napolitoday.it
Cardarelli: “Querele a chi diffonde notizie false sull’ospedale” (leggi)

 
 

assostampa.org
Intercettazioni, querele temerarie e comunicazione: seminario in Toscana fra magistrati, avvocati, giornalisti (leggi)

 
 

La Repubblica
Francesca Barra: “Perseguitata sui social per la relazione con Claudio Santamaria” (leggi)

 
 

goldwebtv.it
Scateni. Se sono pietà i veli pietosi sulle news scomode/ Risulta più difficile indagare. (leggi)

 
 

La Repubblica
Ortaggi, mafia e web: i nuovi clan di Vittoria tra affari, politica e minacce sui social (leggi)

 
 

Estense.com
Tv vs web e social, chi la vince sull’informazione? (leggi)

 
 

Fnsi
Rai, Usigrai: «Bruno Vespa è un ‘artista’ e i giornalisti non hanno il contratto. In Cda nulla da dire?» (leggi)

 
 

Diritto.it
Reato di diffamazione in rapporto al diritto all’oblio (leggi)

 
 

Articolo21
Se ci fosse la libertà di stampa in Egitto si conoscerebbero gli assassini di Regeni (leggi)

 
 

Il Secolo XIX
Accusati di diffamazione per aver messo un like (leggi)

 
 

Fnsi
Assisi, giornalisti firmano manifesto per abbattere i muri mediatici (leggi)

 
 

Ansa
Appello ai giornalisti scientifici contro fake news. Marco Merola, responsabile comunicazione del Comitato nazionale per la biosicurezza, le biotecnologie e le scienze della vita della Presidenza del Consiglio dei Ministri, intervenuto al Forum sulla salute alla Leopolda di Firenze (leggi)

 
 

Fnsi
Contrasto precariato. La Fnsi chiede incontro alla Boldrini (leggi)

 
 

Corriere della Sera
Il rapporto Censis: la nuova Italia della comunicazione e dei media (leggi)

 
 

Consip. Woodcock-Sciarelli
La Stampa
Consip. Chiesta l’archiviazione per il pm Woodcock e la giornalista Sciarelli (leggi)

 
 

Corriere della Sera
Consip, chiesta archiviazione per pm Woodcock e giornalista Sciarelli (leggi)

 
 

Memoria
Primaonline
Torino, serata in ricordo di Mauro Rostagno (alla presenza della figlia), organizzata da gruppo Abele e Premio Morrione (leggi)

 
 

Esteri
Corriere della Sera
Catalogna, giornalista picchiato dalla polizia (leggi)

 
 

Fnsi
Catalogna, Ejf e Ifj chiedono «rispetto per il lavoro dei giornalisti sul campo» (leggi)

 
 

Ansa
Russia: Corte Strasburgo, Mosca ha violato la libertà di stampa (leggi)

 
 

RaiNews
Il giornale di Anna Politkovskaya vince la causa contro la Russia sul dramma del“Kursk” (leggi)

 
 

AgenziaNova
Etiopia-Eritrea: rilasciati due giornalisti eritrei arrestati nel 2006 (

...
 

 

 
Se non si visualizza correttamente questa e-mail cliccare qui
Austria al voto, Golfo inquieto, caso Ryanair
6 ottobre 2017

L'estrema destra che nelle elezioni in Germania è arrivata terza potrebbe fra qualche giorno mettere a segno un risultato ancor più eclatante nel voto in Austria (dove un anno fa era già giunta a un passo dalla presidenza della repubblica). Un risultato che porterebbe nuove preoccupazioni a Bruxelles, già impegnata con il referendum catalano, la deriva polacca e le incertezze del trasporto aereo.

AffarInternazionali, entrato nel dodicesimo anno di attività, si rifà il look. Date un'occhiata al nostro nuovo sito Internet e non perdete gli aggiornamenti su Facebook e Twitter.

ARTICOLI
ELEZIONI LEGISLATIVE
Austria: l’inarrestabile ascesa dell'enfant prodige Sebastian Kurz
 

di Francesco Bascone

Appena un anno fa i tre round delle elezioni presidenziali in Austria avevano generato suspense in Europa, viste le concrete possibilità di successo del candidato dell’estrema destra dell’Fpö Norbert Hofer (poi battuto dal verde indipendente Alexander van der Bellen). Non...

POLITICA ED ECONOMIA
Golfo: Qatar, un boicottaggio politicamente fallito
 

di Eleonora Ardemagni

“Ciò che conta è che abbiamo fermato qualsiasi azione militare”. Le parole dell’emiro del Kuwait, Shaykh Sabah Al-Ahmad Al-Jaber Al-Sabah, pronunciate in conferenza stampa alla Casa Bianca il 7 settembre, restituiscono tutta la gravità della crisi politica apertasi il 5...


Ryanair: problema complesso chiede visione europea
 

di Alfredo Roma

Recentemente Ryanair ha lanciato un altro annuncio shock: da ottobre 2017 a marzo 2018 sarà annullato un numero imprecisato di voli e saranno cancellate diverse rotte che in buona parte interessano l’Italia. Nello stesso tempo circa 700 piloti di Ryanair...

GIUSTIZIA E STATO DI DIRITTO
Polonia: da Varsavia la sfida contro Bruxelles
 

di Massimo Congiu

Ci sono evidenti somiglianze tra la Polonia del governo guidato da Beata Szydło e l’Ungheria di Viktor Orbán. Gli esecutivi di entrambi i Paesi hanno dato luogo ad una politica che per molti versi ignora lo stato di diritto.

SILENZI E OPPORTUNISMI
Israele: gli ebrei della Diaspora e l’antisemitismo
 

di Giorgio Gomel

Vi è una separazione in atto nel mondo ebraico, fra Israele, stato-nazione degli israeliani – per circa 4/5 ebrei – , e la Diaspora, ormai limitata di fatto  alle Americhe e all’Europa, dove gli ebrei  vivono integrati in società che...

© 2017 AffarInternazionali - www.affarinternazionali.it
 
 

[ ... ]

 

 

[ ... ]

 

 
Se non si visualizza correttamente questa e-mail cliccare qui
Italia-Francia, Catalogna, Usa
3 ottobre 2017

"Questione interna alla Spagna": l'Unione europea non entra nel merito del voto catalano per l'indipendenza, ma domani è previsto un dibattito generale al Parlamento di Strasburgo. E mentre Angela Merkel è alle prese con il rompicapo coalizione in Germania, Emmanuel Macron prende le redini dell'Ue e indica la sua visione per il futuro dell'integrazione. Che - come dimostra l'affare Stx-Fincantieri - passa anche dalle ambizioni industriali e dalla volontà di cooperazione di Francia e Italia.

AffarInternazionali, entrato nel dodicesimo anno di attività, si rifà il look. Date un'occhiata al nostro nuovo sito Internet e non perdete gli aggiornamenti su Facebook e Twitter.

ARTICOLI
IL DISCORSO ALLA SORBONA
Ue: l’Europa di Macron, una lezione anche per l’Italia
 

di Ferdinando Nelli Feroci

Dopo le elezioni in Germania del 24 settembre, c’era molta attesa per il discorso che il presidente francese Emmanuel Macron avrebbe pronunciato alla Sorbona per illustrare il suo manifesto per l’Europa. Ci si poteva aspettare che il risultato delle elezioni...

PASTICCIO POLITICO RISOLTO
Difesa: più Europa da accordo navale tra Italia e Francia
 

di Michele Nones

Con l’accordo siglato fra Italia e Francia al Vertice governativo di Lione si è saggiamente risolto il pasticcio politico, creato dal nuovo governo francese, sull’acquisizione di STX-France da parte di Fincantieri. Solo chi riteneva che sarebbe stato meglio arrivare a...

REFERENDUM PER L'INDIPENDENZA
Catalogna: un destino che è (anche) questione di diritto internazionale
 

di Federico Mascolo

Il destino della Catalogna rimane incerto, nonostante il “sì” esca come chiaro vincitore dalle urne del controverso referendum del 1° ottobre, con una percentuale pari al 90% e un’affluenza intorno al 42%. In una giornata che ha visto scontri ed...

L'UNIONE DALLA TEDESCA ALLA FRANCESE
Ue: elementi di una riforma alla Macron (e alla Juncker)
 

di Nicoletta Pirozzi

Sapevamo che il mese di settembre sarebbe stato il punto di svolta per i destini dell’Unione europea. E le aspettative non sono state tradite, almeno dal punto di vista delle intenzioni e del posizionamento dei principali attori coinvolti.

JOLLY O SCARTINA?
Usa: Trump gioca la carta della riforma fiscale
 

di Stefano Graziosi

Donald Trump ha presentato il proprio progetto di riforma fiscale mercoledì 27 settembre. E’ dalla campagna elettorale che il magnate promette una radicale defiscalizzazione in puro stile reaganiano. Una promessa che, per mesi, ha reso euforica Wall Street e che...

© 2017 AffarInternazionali - www.affarinternazionali.it

 

 

 

 

[ ... ]